Agire sul territorio

Una sezione interamente dedicata ai gruppi e alle associazioni che si propongono di impegnarsi sul territorio per salvaguardare il nostro paese con progetti e laboratori. Una vera e propria dimostrazione di come anche poche persone possono fare la differenza.Dai un'occhiata e unisciti a loro in questa sfida! Quale miglior soddisfazione di saper prendersi cura della propria terra?  

Bambushop

Love, Respect, Recycle è un concetto nato dall'idea di aiutare le persone a rispettare il pianeta. Oltre alla sensibilizzazione è fondamentale fornire alle persone i giusti strumenti per poter avere un basso impatto sull'ambiente.
Con questo concetto ben chiaro in mente è stato quindi deciso di creare questo negozio on-line, con l'idea di renderlo nel tempo un importante punto di riferimento per tutti coloro che abbracciano uno stile di vita Green.
Oltre al e-commerce di prodotti riutilizzabili e biodegradabili, stiamo progettando un programma di divulgazione e sensibilizzazione tramite i Social Network e tramite il blog (ancora da realizzare),che sarà ospitato sempre su questo sito.
Bambushop.it al momento è una piccola realtà, nata alle porte di Torino, dalla mia esperienza nel digital e dallo spunto lanciato da mio fratello che in un pomeriggio di lock down ha portato alla mia attenzione una serie di prodotti in bambù.
Dopo un'ora circa da quella chiacchierata, nasce il concetto Love, Respect, Recycle e 24 ore dopo questo sito ha iniziato a prendere forma.
I principali prodotti che offriamo sono:

  • - Assorbenti lavabili in cotone e bambù
  • - Coppette Mestruali
  • - Spazzolini da denti in Bambù
  • - Cotton fioc in bambù
  • - Dischetti struccanti lavabili in cotone e bambù

Sono tutti prodotti che aiutano a non generare rifiuti e la maggior parte di questi è compostabile. Presto introdurremo altre categorie di prodotto, sempre con lo stesso concetto. Ora facciamo del nostro meglio per informare e sensibilizzare le persone.

Piantiamo alberi per voi!

Treedom è una bellissima realtà che permette di piantare diversi alberi, in diverse zone del mondo. Questi alberi vengono domani ad agricoltori locali, favorendo l'assorbimento di CO2 e lo sviluppo economico.

Abbiamo quindi deciso di donare 1 € per ogni 20 € spesi su bambushop.it e iniziare così a piantare bellissimi alberi per il nostro pianeta.



Cosa puoi fare
  • Comprare prodotti ecologici
  • Rispettare l'ambiente
  • Aiutare a piantare alberi con Treedom
  • Fare la differenza
 
 
 
 

Ecomind

Ecomind nasce con l'obiettivo di portare a tutti le alternative ecosostenibili ai più comuni oggetti d'uso quotidiano. Oggetti usati da tutti e in modo continuativo, a cui neppure pensiamo quando parliamo di "inquinamento". Alcuni esempi sono lo spazzolino in bamboo, i cotton fioc in bamboo, la pellicola da cucina biodegradabile ecc.
Secondo noi la svolta per un mondo più pulito e più green va iniziata proprio da qui, cambiando la nostra quotidianità!
I prodotti sono scelti con cura e attenzione, rispettando anche criteri di etica e moralità.

Cosa puoi fare
  • Comprare prodotti eco-sostenibili
  • Fare la differenza
  • Piantare un Albero

Greenflea

Greenflea è una startup che nasce da poco più di 6 mesi e cresce ogni giorno di più, ampliando la sua community e i prodotti che si possono trovare all'interno della piattaforma.

Permettiamo, con il nostro progetto, la vendita di oggetti e vestiti di seconda mano che le persone hanno in casa e che non utilizzano più; al tempo stesso, stiamo avviando collaborazioni con dei negozi, che fanno della sostenibilità e del rispetto ambientale il loro punto di forza, affinchè possano vendere i loro prodotti nella nostra app.

Tutto ciò è finalizzato a sensibilizzare le persone riguardo all'importanza di vivere nel rispetto dell'ambiente, limitando gli sprechi e favorendo un approccio consapevole rispetto agli acquisti che quotidianamente si fanno, ma il nostro obiettivo è, soprattutto, quello di piantare più alberi in Italia.

Abbiamo, a tal proposito, avviato una partnership con un'attività che si occupa proprio di questo e con cui avvieremo la prima piantumazione nel Sud Italia, questo autunno.

Non siamo quindi un negozio fisico, ma un e-commerce che permette la vendita di vestiti e oggetti sia di e tra persone singole, sia prodotti di diversi brand.
Le spedizioni sono infatti gestite autonomamente da ciascun venditore.

https://www.greenflea.eu/ (per scaricare anche l'app)

Cosa puoi fare
  • Vendere oggetti e vestiti di seconda mano
  • Rispettare l'ambiente
  • Limitare gli sprechi
  • Scaricare l'app Greenflea
  • Acquistare consapevolmente
 
 

L'Alveare che dice sì!

L’Alveare che dice Sì! è un’idea che nasce dalla volontà di rivoluzionare le abitudini degli italiani sul loro modo di fare la spesa. L’obiettivo è  quello di sviluppare un servizio di riferimento per il sistema della filiera corta, conciliando le ultime tecnologie dell’informazione e della comunicazione (internet, pagamenti on-line, geolocalizzazione) con un modello economico sociale e collaborativo. Il tutto a servizio  dell’agricoltura e del mangiare sano e locale.

Come funziona?

 Il meccanismo è semplice ma allo stesso tempo innovativo. I consumatori interessati si registrano sul sito www.alvearechedicesi.it per fare la spesa online, acquistando i prodotti che si desiderano (frutta, verdura, carne, miele, formaggi, vino, ecc.) messi in vendita dai produttori locali che fanno parte del network. Una volta a settimana viene organizzata la distribuzione nell’”Alveare” di zona: un bar, un ristorante, un’associazione del territorio che mette a disposizione i propri spazi trasformandosi così in una sorta di piccolo mercato effimero.
Il momento di ritiro della spesa si trasforma in un’occasione di relazione, contatto diretto e momento di convivialità dove i produttori possono far conoscere il loro lavoro e la loro realtà.
Il gestore dell’Alveare si occupa non solo di pianificare la consegna dei prodotti ma organizza eventi, aperitivi e visite guidate nelle aziende agricole dei produttori per creare un vero network di relazione e conoscenza. Chiunque può aprire un Alveare, e farlo è completamente gratuito: basta avere voglia di mettersi in gioco, passione per i buoni prodotti e buone capacità di relazione.

Cos’è l’Alveare che dice Sì!

L’Alveare che dice Sì! è una startup nata nel 2015 e incubata presso l’Incubatore I3P del Politecnico di Torino. È un progetto che ha origine in Francia nel 2011 col nome di “La ruche qui dit oui”, e che parte in Italia a Dicembre 2015. Ad oggi sono già sorti oltre 180 Alveari su tutto il territorio nazionale. La rete conta più di 170.000 utenti e più di 2.000 produttori iscritti alla piattaforma.

Cosa puoi fare
    • Mangiare sano e locale
    • Fare la spesa online e ritirarla nell’”Alveare” di zona
    • Fare conoscenza dei produttori e delle loro attività
    • Partecipare ad eventi, aperitivi e visite guidate nelle aziende agricole dei produttori organizzate dall'alveare
    • Aprire un Alveare gratuitamente
 
 

Nei Tuoi Panni - Swap Party

Nei Tuoi Panni nasce per dare seconda vita a ciò che hai smesso di utilizzare, ma che è ancora OK per essere scambiato o riciclato .

Dove?
Organizziamo degli eventi itineranti di SCAMBIO VESTITI (Swap Party) indipendenti o in collaborazione con associazioni a noi affini .

Come?
Porta con te dei vestiti o accessori che sei disposto a scambiare. Questi verranno inseriti nel ciclo di scambio dopo averne verificato le buone condizioni .

Perché?

  • Per sensibilizzare tutti al riutilizzo, allo scambio e all'acquisto consapevole dei beni di consumo .
  • Per socializzare in un contesto accogliente, sorseggiando un buon aperitivo ed evitando lo shopping in negozio .
  • Per risparmiare .
  • Per accrescere la consapevolezza sulla salvaguardia ambientale .
  • Per realizzare che è possibile uno stile di vita ZERO WASTE .
  • Per destinare alcuni abiti accumulati nell'armadio al riciclo o alla donazione, quindi per aiutare qualcuno che ne ha necessità .

Cosa aspetti? Entra nel circolo e mettiti nei panni di un altro !

cosa puoi fare
  • Trovare nuovi capi da aggiungere al tuo armadio
  • Smaltire i tuoi capi non più utilizzati
  • Bere un buon aperitivo in un contesto accogliente
  • Non alimentare i grandi negozi
  • Distinguerti
 
 

Smil-e

Risalendo la valle in cui sorge San Marco In Lamis, si arriva facilmente nel bosco Difesa, che qui rappresenta la porta d’ingresso nella macchia garganica. È un bosco caducifoglio di duemila ettari, caratterizzato da una ricca varietà di specie vegetali e formazioni carsiche. Moltissimi sono i sentieri, come quello della Fajarama e quello che conduce alla Grotta di Montenero, la più nota cavità del promontorio del Gargano.

Dovrebbe essere una fortuna per i sammarchesi abitare così vicino ad un parco nazionale, un territorio che dovrebbe essere tutelato per rappresentare una testimonianza tangibile di ciò che la natura ha da offrire. Invece la realtà è che il bosco non se la passa meravigliosamente, perché la sua bellezza è sovrastata dal degrado, dalla sporcizia e da uno stato di abbandono.

Da questa premessa nasce Smil-e, che sta per San Marco In Lamis Ecologica, con lo scopo di ripulire e restituire al bosco Difesa lo splendore che merita. Non è affatto un obbiettivo semplice da raggiungere, per diverse ragioni: la spazzatura è davvero tanta, assume diverse forme, ma soprattutto è necessario sensibilizzare le persone e attuare un piano di manutenzione e prevenzione continuativo.

Moltissimi sono i cittadini che vorrebbero un bosco pulito e di cui andare fieri, perciò è auspicabile un aiuto concreto da parte loro, ma anche da parte delle associazioni, delle scuole e delle istituzioni. Più persone parteciperanno, più alte saranno le probabilità di successo. Può essere un’opportunità di risorgere come comunità e di acquistare un sano senso di appartenenza e di territorialità.

Non serve solo forza lavoro, ma anche curare gli aspetti organizzativi, tirare fuori nuove idee e trovare nuovi modi di coinvolgere le persone. Perciò, se volete contribuire in qualche modo, che sia scrivere articoli sul bosco, ma anche sui valori culturali, storici, culinari, morfologici del territorio, oppure se volete proporre idee, suggerimenti o fare delle osservazioni, non esitate a contattarmi al seguente indirizzo: hello@smil-ecologica.it. Dalla pagina del network è possibile arrivare ai servizi web offerti.

Facciamo in modo che sia una prova per la comunità!

Ripuliamo la Difesa!

Cosa puoi fare
  • Informarti sul blog sugli sviluppi e le potenzialità del progetto
  • Segnalare i cumoli di spazzatura da ripulire
  • Segnalare le zone appena pulite
  • Proporre nuove idee sul gruppo facebook